Anche se si è sempre cercato di dimostrare il contrario, chi frequenta con regolarità un buon centro solare, non solo ottiene un’attraente abbronzatura ma, al tempo stesso, fa qualcosa per la propria salute. E’ un fatto documentato da innumerevoli studi scientifici. L’esempio più recente è la ricerca condotta dal nefrologo ed esperto di medicina naturale, Dott. Rolfdieter Krause della clinica universitaria Benjamin Franklin di Berlino.

Il Dott. Krause è partito da un confronto all’interno dei confini europei: secondo tale studio, i soggetti presentano una pressione sanguigna più elevata man mano che ci si sposta verso nord, al contrario, nell’Europa meridionale, il numero di patologie cardiocircolatorie, patologie vascolari ed i decessi improvvisi per arresto cardiaco, è nettamente inferiore rispetto al nord. Una spiegazione è l’intensivo irraggiamento solare nell’area del Mediterraneo. Il Dott. Krause ha dimostrato tale effetto positivo della luce solare estendendolo anche alla luce solare artificiale.

A tale scopo ha sottoposto, in modo mirato, a sedute di abbronzatura artificiale per dieci settimane, tanto soggetti giovani e sani che soggetti non allenati e compromessi dal punto di vista cardiocircolatorio. Il risultato parla da sé: in entrambi i gruppi l’effetto positivo della luce solare artificiale era chiaramente riscontrabile. La pressione sanguigna dei soggetti sottoposti al test rimase ridotta per un periodo fino a un anno.

L’effetto sulla pressione sanguigna è solo una delle molteplici influenze biopositive dei raggi UV sull’organismo umano. Anche i seguenti effetti sono dimostrati da studi scientifici:

• la fluidità del sangue viene migliorata, la pressione sanguigna e il rischio di infarto cardiaco diminuiscono.
• la colesterolemia si abbassa.
• i prodotti della scissione della Vitamina D proteggono dal tumore al seno e all’intestino crasso.
• i raggi UV mettono in moto la produzione di particolari anticorpi che combattono batteri e virus. Anche nel caso di dermatosi sono stati utilizzati con risultati soddisfacenti.
• i raggi UV aumentano l’efficienza. Le pulsazioni a riposo e sotto sforzo diminuiscono.